Istituto Italiano di Cultura di Napoli
  • Gherardo Colombo e Roberto Pasanisi all American Studies Center per il Premio Nuove Lettere Gherardo Colombo e Roberto Pasanisi all'American Studies Center.
  • Roberto Pasanisi parla della sua esperienza di poeta alla Biennale Internazionale di Poesia di Alessandria. Roberto Pasanisi parla alla Biennale della sua esperienza di poeta.
  • Giorgio Barberi Squarotti presenta Nuove Lettere al Circolo della Stampa di Napoli. Giorgio Barberi Squarotti presenta Nuove Lettere al Circolo della Stampa.
  • Il prof Pasanisi fa lezione al LIUPS nell\'aula di Italiano per stranieri Il prof. Pasanisi fa lezione al LIUPS nell'aula di Italiano per stranieri.
  • Premio Letteratura 2012 nella sede della Cittadella. Premio Letteratura 2012 nella sede della Cittadella.
  • Roberto Pasanisi e Mario Luzi alla Biennale di Alessandria. Roberto Pasanisi e Mario Luzi alla Biennale di Alessandria.

Lista di discussione

Lingua

Chi è connesso

Abbiamo 181 visitatori e nessun utente in linea

Nuove Lettere

"Nuove Lettere" è la rivista internazionale di poesia e letteratura dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli; comprende cinque sezioni: Poesia, Narrativa, Saggistica, Recensioni e Notizie.


Essa è uscita a Napoli nel giugno del ‘90, fondata da Roberto Pasanisi con la collaborazione d’un suo allievo: della prestigiosa Redazione hanno fatto parte dall’inizio fino alla prematura scomparsa gli scrittori Dario Bellezza, Franco Fortini (già ordinario di Storia della critica all’Università di Siena) e Giorgio Saviane. "Nuove Lettere", distribuita in un’alta tiratura in tutto il mondo, è in costante crescita e si è ormai affermata come una delle riviste più prestigiose del suo specifico settore.

Essa è nata per colmare un vuoto: attestandosi intrepida sull’’area di confine’ fra ‘cultura accademica’ e ‘cultura degli artisti’, mira a costituire una sorta di trait d’union fra ‘riviste accademiche’ e ‘riviste militanti’, tra le quali esiste, com’è noto, una troppo rigida separazione. "Nuove Lettere" si richiama programmaticamente, attraverso il suo nome, alla celebre rivista ellenica "Tà néa grámmata", che segnò, non molti anni addietro, il rinnovamento e la rinascita della letteratura neo-greca del Novecento, lanciando alcuni fra i maggiori poeti ellenici del secolo. Essa intende infatti dare spazio, accanto a nomi ormai istituzionalizzati del panorama letterario europeo, anche a nuovi scrittori che, pur dotati di sicuro talento, risultino ancóra ignoti, o per la giovane età o perché al di fuori dell’establishment culturale.

Se da una parte le università, divenute puri luoghi di potere burocratico e politico, sono andate progressivamente smarrendo il loro ruolo istituzionale di fulcro dell’elaborazione culturale e della riflessione sull’arte; se dall’altra gli ‘intellettuali militanti’ si sono lasciati colpevolmente addomesticare dal potere all’ombra rassicurante del Grande Fratello mediologico, "Nuove Lettere" — convinta della funzione salvifica dell’arte, autentica ‘ultima spiaggia’ dell’umanità — non intende assolutamente dimenticare la pasoliniana funzione di critica al sistema ed alle sue istituzioni (specialmente se questo è, come il nostro, fatiscente e corrotto): la Weltanschauung della rivista è quindi vicina, dal punto di vista filosofico, a quella della Scuola di Francoforte.

"Nuove Lettere", dunque, unica rivista nel suo genere, nasce, non a caso, a Napoli: no man’s land dove, nella tragica compresenza di Eden e Inferno, si fa sempre più drammatica la frattura fra intelligencija e ‘gente comune’, mentre nella quotidiana guerra di trincea per la ‘qualità della vita’ sporcizia, disservizî e criminalità (nelle sue più svariate forme) conquistano di giorno in giorno nuovo terreno, nella totale assenza delle istituzioni.


Direttore

Roberto Pasanisi
(Lingua e letteratura italiana, Università Statale pr le Relazioni Internazionali MGIMO, Mosca; Direttore, Istituto Italiano di Cultura di Napoli; Rettore, Libero Istituto Universitario Per Stranieri "Francesco De Sanctis", LIUPS; scrittore)

Direttore responsabile

Vittorio Lucariello
(Direttore, Spazio Libero Teatro di Napoli; scrittore)

Redazione

Constantin Frosin (Lingua e Letteratura francese, Università Statale "Il Basso Danubio", Galati; scrittore)
Antonio Illiano (Lingua e Letteratura italiana, University of North Carolina at Chapel Hill)
Roberto Pasanisi
Mario Susko (già Università di Sarajevo; Letteratura americana, State University of New York, Nassau; scrittore)
Násos Vaghenás (Teoria e critica letteraria, Università di Atene)
Nguyen Van Hoan (professore ordinario, Letteratura italiana e Letteratura vietnamita, Università di Hanoi)

Segreteria

Ernesto L'Arab (Segretario, "Nuove Lettere")

Collaboratori

Fares Aljaramneh (Istituto Universitario Orientale, Napoli, Italia), Giorgio Barberi Squarotti (Università di Torino), Gianni Bartocci (University of Guelph, Canadà), Steven Carter (California State University, Bakersfield, U.S.A.), Ferdinando Castelli (Pontificia Università Gregoriana, Roma, Italia), Domenico Cofano (Università di Bari e Foggia, Italia), Vittoria Corti (Accademia di Belle Arti, Firenze, Italia), Giuseppe De Rita (Segretario generale, CENSIS), Carmine Di Biase (Istituto Universitario “Suor Orsola Benincasa”, Napoli, Italia), Sergio Givone (Università di Firenze), Liu Zhan Qiu (”Shi Kan”, Pechino, Cina), André Maulpoix (Université de Haute Bretagne, Francia), Christopher Millis (Boston University, U.S.A.), Renato Minore (LUISS, Libera Università Internazionale degli Studi Sociali “Guido Carli”, Roma, Italia), Fabio Moliterni (Università di Lecce), Zvonimir Mrkonjic (scrittore), Giuliano Minichiello (Università di Salerno), Kóstas Níkas (Istituto Universitario Orientale, Napoli, Italia), Maria Peruzzini (Istituto Italiano di Cultura di Napoli), Gennaro Savarese (Università di Roma “La Sapienza”, Italia), Eugen Simion (Università di Bucarest, Romania; Accademia Rumena)


Direzione, Redazione e Amministrazione

Istituto Italiano di Cultura di Napoli
via Bernardo Cavallino, 89 ("la Cittadella")
80131 Napoli (Italia)
tel. 081 / 546 16 62081 / 546 16 62
fax 081 / 220 30 22
tel. mobile 339 / 285 82 43339 / 285 82 43
posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

posta elettronica
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2017  Istituto Italiano di Cultura di Napoli - via Bernardo Cavallino, 89 ("la Cittadella")
80131 Napoli - tel. +39 081 5461662 - fax +39 081 2203022 - posta elettronica: ici@istitalianodicultura.org