Tre pensieri, Monica Ugolini

Visite: 2228

Tre pensieri

 
Chiesa

Rac (chiusa)

in cuspidi e custodi

amata e negata

si accentra

e unisce le mani

fredde all’interno

mentre il Verbo

 brucia d’intenti.

Un ‘arca

che abbraccia/imbraccia

alleanze

smania e patisce

di passati assetati

e veli insanguinati

senza risposte.

*

Olivo

Grandi braccia tese

senza pioggia

non reclinavano la chioma.

Musiche

di una terra

in disperati sussurri

quando il tramonto le infiamma.

Lunghe dita

dal tacito e morbido

tocco d’olivo

si porgono

in segno di pace.

*

Soldato

Giunge il canto

sottile lamento senza fine

come il pianto

che sente di morire.

Ho visto quegli occhi

ricordare balocchi

 cavalli e calessi

paura si fondeva nell’abbraccio.

Forte e genuino

 soldato chiamato coraggio

mano armata

e cuore bambino.

Premio Internazionale “ Nuove Lettere”,  I sezione “poesia singola inedita”, Napoli 5/VII/2009